Da un'idea dell’attore e clown Maurizio Scarpa, quest’anno Ferrara ospiterà 8 artisti sordi che daranno vita alla prima edizione del Buskers Deaf. Questo progetto è rivolto a tutti coloro che, spinti dalla voglia di conoscere da vicino le varie culture coinvolte dai Buskers, si troveranno faccia a faccia con un mondo che vive quotidianamente in parallelo al loro.

Grazie all’impegno dell’Associazione per l’Inclusione Di Udenti e Sordi (AIDUS), in stretta collaborazione con l’organizzazione del Ferrara Buskers, il pubblico del Festival, che fino ad oggi è stato composto prevalentemente da udenti, potrà avvicinarsi a una differente forma di comunicazione e di espressione artistica. Buskers Deaf vuole anche diventare una nuova strada per far emergere dal silenzio quegli artisti sordi che ancora non hanno trovato il coraggio di mettersi in gioco.

Per fornire un'accessibilità linguistica completa, AIDUS sarà presente con un proprio Punto Informazioni, accanto a quello ufficiale del Festival, dove interpreti e mediatori di Lingua dei Segni (LIS) accoglieranno i visitatori sordi e tutti coloro che vorranno immergersi in questa affascinante realtà.

Collaborerà Giuseppe Scalfani, vice-direttore di Sordi online.

Il Buskers Deaf si svolgerà durante gli ultimi tre giorni del Festival (25, 26 e 27 agosto 2017).

Iscriviti per ricevere il programma in anteprima!

Vuoi ricevere il nostro programma in anteprima?

Iscriviti alla nostra newsletter!



3